Vieni via con me: Fazio e Saviano trionfano


vieni via con me fazio saviano trionfano

Vieni via con me trasmissione di Raitre ideata e condotta da Fabio Fazio e Roberto Saviano anche ieri nell’ultima puntata ha trionfato negli ascolti con 8.669.000 spettatori e il 29.17% di share. Il Grande Fratello 11, il reality  di canale 5  nella settima puntata che ha visto l’eliminazione di Alessandro e’ stato seguito da 4.908.000 spettatori e  il 20% di share.

RaiUno con il film Tv La Principessa Sissi con Cristiana Capotondi e’ stato seguito da 3.908.000 spettatori e il 12.78%. Raidue Senza traccia e’ stato seguito da 2.396.000 spettatori con il 7.37% di share nel primo episodio, 2.550.000 spettatori con il 7.98% nel secondo e 1.995.000 spettatori e il 7.14% di share nel terzo.

ItaliaUno Fred Claus è stata seguita da 2.581.000 spettatori con l’8.41% di share. Rete4 il film Black Dawn e’ stato seguito da 2.273.000 spettatori e il 7.28% di share. La7 L’Infedele di Gad Lerner e’ stato visto da 496.000 spettatori con l’1.80% di share.

Programmi Tv Stasera

Chiacchiere simili

  • Pierluigi Ridolfi

    LETTERA ALLA DIRIGENZA RAI
    Scrivo a nome di un gruppo di utenti che desiderano far sentire la propria voce in quanto, pur pagando il canone Rai siamo ormai saturi di sorbirci programmi a senso unico; che rispecchiano un solo punto di vista da cui emergono idee e concezioni che stridono e vanno contro la fede cristiana, la Chiesa e soprattutto la Parola e le Leggi di Dio.
    Come si può ben capire alludiamo a programmi come: “E se domani”, “Vieni via con me”, “Anno zero”, “Le storie”, “Che tempo che fa”, ecc. , in cui bene che vada si esalta la sinistra politica ed extra parlamentare italiana e la sua ideologia, professando spesso idee e valori anticristiani come: l’eutanasia, l’aborto, le manipolazioni genetiche, ecc..
    Tale ideologia, non riconoscendo che solo Gesù Cristo è la Via, la Verità e la Vita porta e porterà sia l’Italia che l’Europa (che non ha voluto riconoscere nella propria costituzione le radici giudaico-cristiane) alla rovina etico morale.
    Certamente appare assai carente la difesa dei diritti fondamentali come quelli di libertà, di opinione, di idee, di espressione, di religione; infatti anziché indignarsi contro le persecuzioni e lo sterminio dei cristiani in numerosi paesi del Medio ed estremo Oriente, non ci sembra neppure sia stata espressa la condanna e tanto meno si siano attivate iniziative e strategie di sensibilizzazione e di aiuto, come ad esempio è avvenuto ultimamente per l’iraniana Sakineh. Forse che i cristiani siano carne da macello o persone di serie B? Come mai non si insite sulla necessità di applicare la regola della reciprocità? Come si può rimanere indifferenti di fronte a tali barbarie?
    Sulle reti televisive ed anche sulla maggior parte della stampa italiana è stata tolta la voce alla stragrande maggioranza dei cittadini alterando o negando spesso la verità, ritenuta non dignitosa o scomoda. Non vi sembra che i mezzi mediatici dovrebbero avere una funzione maggiormente educativa, di crescita, propagandando i valori alla base della civiltà occidentale e non esaltare come avviene spesso ed in qualsiasi fascia oraria: sesso, violenza gratuita, omicidi, perversioni, stupri , infanticidi, ecc.? A tal riguardo sembra che anche i telegiornali si siano allineati in questo senso, dando sempre maggior spazio alla cronaca nera e al gossip con notizie e particolari raccapriccianti.
    Noi riteniamo che questo non possa avere senz’altro una valenza positiva, anzi è probabile che in qualche mente non molto equilibrata, possa innescarsi qualche meccanismo di emulazione, incoraggiato anche dalla ricchezza di particolari macabri e morbosi che fanno da corollario alle notizie stesse.
    Spero possiate prendere coscienza di tale realtà in cui si assiste al progressivo degenerare del pensiero umano mosso dalla propria superbia e che si è reso ormai indipendente dal pensiero di Dio; tale accecamento spalanca le porte al male coprendo di fango l’unica vera certezza ovvero la Misericordia Divina.
    Cercare di porre rimedio a tale situazione è un dovere morale; perché ciò non abbia ragione d’essere in nome della libertà, ma se mai del libertinaggio. Spero che anche voi possiate aprire la porta del cuore e cercare di fare la Volontà di Dio, infatti come già affermato dalla Vergine Maria a Medjugorje, se non riconosciamo la sovranità di Gesù Cristo mettendola al centro della nostra vita, l’umanità decade con la sola prospettiva della rovina.
    Distinti saluti
    Pierluigi

  • claudio & paola

    sono d’accordissimo,e come in altri ambiti ci si sente assolutamente in minoranza,quello non manca fortunatamente al Cristiano e’ la speranza.
    vi ringrazio
    claudio & paola

  • andrea gori

    programmi cristiani sono diffusi da svariate reti televisive italiane , a cominciare dalla messa che viene trasmessa da più di un canale ogni domenica, per poi continuare sulle visioni mistiche di vari miracolati illuminati che credono a santoni pseudomaghi avvistatori di angeli etcetera
    la parola del papa viene divulgata giornalmente da ogni telegiornale ,pubblico e non,senza tener conto assolutamente dei laici anticlericali ai quale non interessa minimamente
    vorrei inotre ricordare che buona parte della popolazione italiana non ha nessun tipo di fede cristiana ed hanno tutti i diritti di vedere le propie opinioni rappresentate almeno in parte della programmazione televisiva,senza ricevere ingerenze da parte di fondamentalisti cattolici che vorrebbero un popolo senza liberta di scelta e di pensiero , come nei peggiori paesi arabi,che sempre da loro vengono portati come cattivo esempio

  • manlio

    …’sta storia della fede si trascina da centinaia di anni…per fortuna i credenti sono sempre di meno…speriamo che almeno la crisi possa portare un po’ di razionalita’ (e laicita’) nei comportamenti collettivi…

  • Vittorio

    Insomma, cristiani o no, qualunque persona obiettiva chiederebbe di poter riconoscere a chiunque il diritto di non pagare il canone RAI se l’utente giudica di pessima qualità il servizio.
    A me sinceramente la RAI annoia parecchio. Per i disvalori di alcune trasmissioni, la faziosità di altre, ma soprattutto per VUOTO di contenuto, vorrei non pagare il canone RAI. E tenermi la televisione, non tanto per selezionare -peggio ancora- Mediaset, ma per vedermi qualche bel dvd.
    Anche se è una cifretta da poco, chiedo: è possibile disfarmi “simbolicamente” di questo canone Rai?

  • Aitane

    Ci avete ammorbato voi è la vostra fede. Ma lo volete capire che c’è gente che ha altre opinioni, altri modi di intendere la vita? Voi avete le vostre trasmissioni su RAI1. Rai2, Canale5, Rete4, etc. Avete messe preti e bizzoche che entrano ed escono dalle varie trasmissioni. Ma non rompete e fatevi la vostra vita, sempre con questa pretesa di colonizzarci!

  • io

    sono un cattolico convinto e sono favorevole a trasmissioni come “vieni via con me” “anno zero” e altri. e perchè mai non dovrei!
    non mi piace chi critica e chi dispone cosa sia giusto e cosa no secondo solo il suo punto di vista.
    propro in quanto cattolico difendo la libertà di pensiero altrui, purchè non si cada nel paradosso del campanilismo e del boicottaggio del diverso.
    il mio essere cattolico non contrasta con chi crede nel bene e lo mette in pratica

  • roberto

    ahahahah e la cristianità starebbe nella destra italiana? ahahahahah perdonali, perchè non sanno quello che dicono…. ahahahahahahahahahahahahaah

  • Mrx

    Caro Pierluigi,
    non posso condividere in pieno.
    Fosse per me, eliminerei dal palinsesto televisivo pubblico tutte le trasmissioni che non incominciano con il segno della croce.
    Ironicamente
    Abelardo

  • margherita

    Penso che CRISTO avrebbe lodato gli autori di “vieni via con me” perchè LUI è stato il primo comunista di questa terra, purtroppo gli uomini che avevano il potere in quel periodo lo crocifissero perchè non avesse LIBERTA’ DI PAROLA.