Saldi Invernali 2015, Data Inizio 3 gennaio


Se e’ vero che l’Epifania tutte le feste si porta via e’ anche vero che proprio in quei giorni inizia il periodo dei Saldi Invernali 2015. La data esatta varia da regione a regione, ma nella maggior parte di esse i saldi cominceranno il 3 gennaio 2015.
In alcune regioni, come Campania e Basilicata i saldi 2015 verranno anticipati al 2 gennaio.

saldi invernali 2015

I saldi invernali 2015 si protrarranno fino al 5 marzo nella maggior parte delle regioni, mentre in Toscana, Lazio e Sicilia finiranno il 15 marzo, in Campania e Friuli Venezia Giulia dureranno fino al 31 marzo mentre in Veneto e in Piemonte finiranno prima degli altri al 28 febbraio 2015.

Il periodo dei saldi invernali ogni anno rappresenta un appuntamento molto atteso per la possibilita’ di molti di accaparrarsi un capo desiderato ad un prezzo accessibile oppure per andare in cerca di affari.

Quest’anno la crisi che ormai perdura da molto tempo sta creando non poche difficolta’ e quindi sia la gente che i negozianti contano su queste opportunita’ per cercare di risparmiare qualcosa i primi e incrementare le vendite i secondi.

Diciamo anche che la situazione statica, in bilico tra successione e stallo dell’economia e’ spesso determinata dalla sensazione di incertezza che aleggia per tutta la nazione e che induce molti a rimandare ogni genere di acquisto in attesa di capire veramente che aria tira e quali possono essere le prospettive per il nostro Paese-.

In questo quadretto poco allegro si inseriscono i saldi invernali nella speranza che riescano oltre che a far risparmiare qualche soldo, che sarebbe gia’ una buona cosa, anche a dare uno scossone a questa fase di sonnolenza che sta attraversando la penisola.

Come facciamo ogni anno, nella speranza di aiutare i lettori a trarre il massimo vantaggio da questa campagna promozionale ed evitare di cadere nelle trappole che inevitabilmente si possono trovare ad ogni angolo, forniamo qui di seguito alcuni semplici suggerimenti

-Per essere in grado di poter valutare se un’offerta e’ realmente vantaggiosa e se lo sconto praticato e’ reale, sarebbe necessario aver presente il prezzo al quale quell’articolo veniva venduto prima dei giorni dei saldi. Quindi e’ bene farsi un giro perlustrativo nei negozi nei giorni e nelle settimane precedenti il periodo dei saldi.

-Sia la percentuale dello sconto che il prezzo scontato devono essere indicati sul cartellino a fianco del prezzo intero praticato prima dell’inizio dei saldi.

-La percentuale di sconto normalmente praticata oscilla tra il 30 ed il 50% con qualche punta al 60% Se trovate una percentuale superiore dovete fare molta attenzione perche’ potrebbe trattarsi di merce difettata o di rimanenze di magazzino delle passate stagioni, cosa peraltro non ammessa dalla legge.

-Quanto sopra e’ vero, tuttavia nella fase finale del periodo di saldi, soprattutto per articoli di fine serie molti negozianti potrebbero applicare anche sconti superiori per evitare di ritrovarsi con delle rimanenze difficilmente smerciabili. In questo caso e’ possibile fare ottimi affari, se si e’ fortunati a trovare taglie e colori.

-Infine e’ sempre bene conservare lo scontrino perche’ anche per i capi acquistati in saldo si ha diritto, entro i fatidici 7 giorni dalla data dell’acquisto, alla sostituzione di un capo alterato o difettoso con un altro o alla restituzione del prezzo pagato. Auguri e buon shopping a tutti con i Saldi Invernali 2015.

Chiacchiere simili