Rai: Vieni via con me, anche qui aria di censura


rai vieni via con me aria di censura

Rai: Vieni via con me, anche qui aria di censura. Anche se il Direttore Generale Mauro Masi nega, i fatti sono eloquenti. Sembra che quello che non piace al Premier venga ostacolato.

Cosi’ dopo la scusa dei costi elevati, abbozzata da Masi, la risposta dell’agente di Benigni che ha detto che l’offerta era stata fatta dalla Rai e che comunque Benigni potrebbe lavorare anche gratis, spiazzando definitivamente questa gestione un po’ feudale della Rai.

La situazione in effetti comincia a destare qualche preoccupazione perche’ vengono minate le basi della democrazia che in buona parte poggia sulla liberta’ di informazione.

Lo stesso Direttore di Rai 3 Paolo Ruffini, parlando di ‘Vieni via con me‘ dice che Fabio Fazio e’ un apprezzato conduttore, che Roberto Benigni e Paolo Rossi sono due dei migliori artisti italiani, che Roberto Saviano e’ un testimone e scrittore stimato da tutti e, infine, che lui si sente mortificato dall’intera situazione che era stata gia’ precedentemente concordata dalla Rai con gli interessati e che ora invece pare soggetta a ripensamenti.

La trasmissione dovrebbe vedere la luce l’8 novembre prossimo e a questo punto i riflettori, se non erano accesi , lo sono adesso.

Chiacchiere simili

  • Mari

    Ma chi stabiliscie che i programmi debbano essere esclusivamente di parte, e sempre della stessa parte ? La Rai e Pubblica o NO ? perchè devo pagare il canone per far svolgere Propaganda Militante falsa ogni giorno.
    Credo sia giunto il momento di non pagare più il canone con la speranza che la Rai possa fallire al più presto.