Palio di Siena, Brambilla nelle polemiche


brambilla palio siena

Palio di Siena, Brambilla nelle polemiche Il ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla ha voluto spendere due parole sul Palio e sui Tornei equestri in Italia.

Si trattera’ come spesso le succede di voglia di protagonismo o di vero amore e preoccupazione per gli animali?

Comunque se qualcuno si interessa dell’incolumita’ degli animali e’ sicuramente una cosa meritoria. Molto di basso livello e di cattivo gusto sono invece gli appunti che sono stati mossi al Ministro Brambilla e che dimostrano ancora una volta solo il livello di acredine ormai raggiunta.

Evidentemente nessuno vuole cancellare tradizioni e costumi italici, ma se la Brambilla ha affermato che andrebbe verificato se vengono rispettate le norme di comportamento e di sicurezza nell’utilizzo dei cavalli nei pali, non si capisce cosa possano obiettare i signori della Lega o altri.

Sembrerebbe dilagare una certa tendenza a prendere due parole e, a seconda da quale parte dello schieramento provengono, darne una faziosa interpretazione e quindi formulare giudizi, moralismi o attacchi.

E’ peraltro ovvio che dietro a molte manifestazioni ci possano essere interessi economici e magari neppure di poco conto, ma il rispetto per gli animali dovrebbe essere sempre preservato.

Come spesso succede gli italiani sono sempre proattivi e comunque disponibili a criticare le cattive abitudini solo quando sono di altri (il riferimento ai combattimenti di galli cani o le corride non e’ per nulla casuale).

Chiacchiere simili

  • Tiz

    Ovviamente sarebbe giusto sospendere quell’assurda manifestazione, anche se storica! Una statistica della Lega Anti Vivisezione dice “che dal 1970 al 2007 sono morti complessivamente 48 cavalli, pari al 50% di incidenti mortali per edizione, considerando sia quelli feriti durante la gara e abbattuti successivamente lontano dalle telecamere, sia quelli morti durante gli interventi“. Senza contare le bastonate che si prendono quelli che si salvano… Se siamo animalisti non possiamo che appoggiare l’iniziativa! Le rievocazioni storiche possono e devono cambiare per una civiltà più matura! Sennò, paradossalmente, sembrerebbe pure lecito rievocare i “fasti” del Colosseo quando i leoni mangiavano i cristiani!

  • Pingback: Palio di Siena: festa guastata da incidente

  • Simulamos

    non c’è alcun dubbio che comunque sia bona e parecchio meglio di Annina del Montone

  • Castellaneta

    tutto si può dire ma che ora sia anche bona ce ne passa perchè se lei è bella allora il conte Max cosa è uno deo?

  • Rosa

    sicuramente è stata mal informata dal signor Calloni

  • x Tiz

    ma quali bastonate???? nel Palio i bastoni non ci sono; prima di emettere sproloqui la prego di informarsi meglio sul Palio sennò fa la fine del signor Castangia

  • Adolfo Manzi (Barontoli)

    si sa nulla sull’esperimento del professor Ricciardelli, per quanto concerne il cavallo del Palio, di incrociare la razza rosmerrosa di Pian del Lago con quella della Montagnola del Sindaco del Crocino di Sovicille?

  • Guglielmo Dordei (Roccastrada -GR-)

    ultimi rumors sulle monte per il Palio di Luglio con tra parentesi la possibile alternativa:
    Oca-Lucbel(Sonaglia
    Tartuca-Sistici(Cancellara)
    Lupa-il Parrucca(Abete)
    Civetta-Baino(Niclor)
    Chiocciola-Luciano Dati (Pampurio)
    Montone-Defelici(Porrino)
    Pantera-Capezzone(Cioppa delle Serre)
    P.S.vorrei gentilmente sapere se qualcuno sa dove posso trovare il nuovo libro “i misteri del Palio bifumato” di Simone Collini (meglio conosciuto come “il Biondino”) della Asmignati Edizioni, grazie

  • Max Oldoini (Taranto)

    per ovviare alla richiesta della minestra Brambilla da quest’anno non verranno più utilizzati i nerbi di bue ma si useranno quelli di giabag

  • Sallustio Gattini (Scandicci)

    ecco il quadro delle monte a pochi giorni dal Palio:
    Oca-Izbra
    Lupa-Civolani
    Civetta-Nanninga
    Chiocciola-Canessa
    Tartuca-Parti e Vai
    Pantera-Gino cacino
    Montone-Barluzzi
    Drago-Stoppa
    Bruco-Van Impe
    Istrice-Cerretti

  • Roberto Scarpini (Abbiategrasso)

    comunque per migliorare la tenuta del tufo, come ha sottolineato la professoressa Vicisano, la soluzione migliore è quella di miscelarlo con la sabbia della Gora di Follonica

  • Clino Scognamillo -Siena-

    ottima l’idea dell’Amministrazione Comunale di affidare la pittura del Palio di Luglio al maestro Carraretto che quest’anno sarà dedicato al pluricampione mondiale di pesca sportiva in curva Mauro Ruffoli

  • x Clino (Manolo Deiana -Torrenieri-)

    x Mauro Ruffoli questo e altro, forse non tutti sanno che il signor Ruffoli, meglio conosciuto col soprannome di Bignè, ha corso una prova nella contrada della Civetta nel Luglio 1984 montando la cavalla Sharon, tra l’altro arrivando secondo dietro il mitico Aceto che montava il plurivincitore Tommone della scuderia Turbopiombo del mitico dottor Picchi

  • Ritued45

    chissà che ne pensano gli animalisti a proposito dei mocassini in pelle di coccodrillo della Brambilla?

  • Ritued45

    chissà che ne pensano gli animalisti a proposito dei mocassini in pelle di coccodrillo della Brambilla?

  • Publio Tognoni

    un saluto al nuovo mossiere Gino Natali