Palinsesto RaiTre, autunno 2010


Palinsesto RaiTre, autunno 2010 Dopo i Palinsesti di RaiUno e Raidue ora vediamo le proposte per il prossimo autunno di Raitre.

Si confermano gli appuntamenti classici di Raitre con l’inchiesta, la cronaca, il reportage e l’attualità: tornano Presadiretta, Report, Chi l’ha visto? e Ballaro‘.

Alle trasmissioni “storiche” si affiancano programmi e volti nuovi, nonché grandi ritorni, come quello di Pippo Baudo, con una nuova serata di intrattenimento, e “partecipazioni straordinarie” come quella di Roberto Saviano, protagonista insieme a Fabio Fazio di VIENI VIA CON ME.

raitre

Da segnalare anche il ritorno di Carlo Lucarelli con un nuovo format televisivo

Al venerdì, un nuovo ciclo di appuntamenti con la Grande storia, tra cui si segnalano un ritratto inedito di De Gasperi ed un racconto appassionante dell’emigrazione di massa degli italiani tra la fine dell’ottocento e l’inizio del Novecento.

A seguire, Hotel Patria: fatti, storie, persone del nostro Paese.

Un programma che eredita da Mi Manda Raitre l’attenzione nei confronti dei cittadini e dei loro problemi, dei torti e delle ingiustizie subite. Italiani che protestano, italiani che lottano, italiani che se la cavano, italiani che soffrono, italiani che comunque sperano.

Hotel Patria ospiterà in studio persone con una vicenda da condividere. I servizi filmati asseconderanno e arricchiranno il racconto.

Nella tradizione di Raitre, la serata del sabato è dedicata alla divulgazione scientifica, ed in questo filone si inserisce una nuova proposta, Ritorno al Futuro ci sarà un conduttore, Alex Zanardi, che ha saputo usare la scienza e la tecnica nel corso di tutta la sua vita e che non ha mai dimenticato di interpretarle con una indiscutibile carica umana.

Tornerà inoltre Nati Liberi: Licia Colò, grazie alla magia dello studio virtuale, ci guiderà nel mondo degli animali e della natura, con l’ausilio delle suggestive immagini del National Geographic.

SECONDA SERATA

Molte le conferme in seconda serata: Serena Dandini con la “banda” di Parla con me, gli appuntamenti con la cronaca giudiziaria e il “noir”: Storie maledette di Franca Leosini, Un giorno in pretura di Roberta Petrelluzzi, e Amore Criminale, con Camila Raznovich.

Novità in vista invece la domenica, con Gene Gnocchi Show.

DAY TIME

Ecco un nuovo programma di attualità, condotto da Andrea Vianello, uno spazio informativo che mette al centro i cittadini e la loro voglia di comprendere fatti, opinioni, rivolgimenti della realtà italiana, da quella nazionale a quella locale.

La mattinata prosegue con Michele Mirabella, al timone di un nuovo talk show, in onda dal lunedì al giovedì..

L’offerta mattutina si completa con Le storie di Corrado Augias ed i suoi incontri con personaggi di spicco della letteratura, dello spettacolo e dell’attualità.

La domenica alle 12.55 rimane confermato lo spazio dedicato ai Racconti di Vita di Giovanni Anversa, così come alle 14.30 è confermato IN 1/2 H di Lucia Annunziata, la cui particolare collocazione oraria e domenicale rappresenta una proposta di successo per un approfondimento politico a target “familiare”, con ottimi ascolti progressivamente in crescita.

NEL POMERIGGIO

GEO E GEO amplia il suo spazio, partendo alle 16.00 e accompagnando i telespettatori sino alle 19.00.

Nel fine settimana, dopo il debutto estivo, torneranno Quelli di Caterpillar, per raccontarci il sabato pomeriggio degli italiani, dalle grandi città ai paesi più piccoli, per mare e per terra: dai centri commerciali alle stazioni di servizio in autostrada, dalle feste di paese agli eventi culturali. Un racconto per voci e immagini, in onda il sabato alle 14.50.

“Padroni di casa” Massimo Cirri e Filippo Solibello, storiche voci di Caterpillar su Radio2 Rai, che entrano nel pomeriggio degli italiani con alcuni ospiti fissi: Philippe Daverio, che da critico d’arte si trasforma in critico del costume; David Riondino, con i suoi piccoli poemi epici dedicati agli avvenimenti della settimana. E ancora, Federico Taddia, per la rassegna stampa della provincia italiana, con le sue storie “minime” e spesso dimenticate dai grandi media.

Nella fascia preserale raddoppia lo spazio dedicato alla rilettura ironica e provocatoria della tv: a Blob si aggiunge Zaum, montaggio di testi, frammenti, narrazioni della memoria cinetelevisiva secondo la provocazione e l’urgenza quotidiana o settimanale.

Chiacchiere simili