Ocse: Pil Italia ultima nei Paesi UE


ocse italia tremonti

Ocse: Pil Italia ultima nei Paesi UE L’Ocse ha diffuso i dati relativi al Pil e lancia un allarme per i dati riguardanti il nostro Paese.

Infatti la ripresa economica sembrerebbe ripartita ma non per l’Italia che con una crescita del Pil della meta’ della media dell’area Ocse, registra la crescita tendenziale piu’ bassa collocandosi in coda.

Adusbef , Associazione Difesa Utenti Servizi Bancari e Finanziari e Federconsumatori vedono in queste notizie profilarsi all’orizzonte una situazione difficile e per il prossimo autunno cominceranno a vedersi i primi effetti sia in termini di aumenti, sia sotto il profilo occupazionale.

Nell’Area Ocse la Germania si conferma la nazione col miglior trend di crescita economica con una crescita tendenziale del Pil del 3,7% su base annua, mentre l’Italia e’ sull’ 1,1%

La previsione di un ritorno alla normalita’ dei consumi nel nostro Paese solo nel 2015 conferma che tutte le affermazioni che sono state fatte nei mesi scorsi sulla presunta ottima salute del Paese Italia erano solo propagandistiche e che la dura realta’ ci arrivera’ addosso con i primi aumenti al rientro dalle vacanze.

Chiacchiere simili

  • elio

    ma agli italiani va bene così,l’importante che alla domenica vanno a scannarsi di insulti allo stadio.Chi se ne frega se non c’è lavoro se aumentano le spese per la casa ,se si fa fatica arrivare a fine mese .Questo oltre a essere il paese più ignorante in europa oramai siamo anche il più povero,economicamente e culturalmente.

  • gb

    Condivido pienamente la sua semplice ma realistica analisi.io aggiungerei di più ma è meglio che mi astenga.Aggiungerei,a proposito della foto di Tremonti,che il ministro voleva fare il robin hood contro le banche….i risultati si sono visti,impoverimento dei conti correnti,aumento dell’irpef su buste paga e pensioni e riduzione drammatica delle scorte economiche famigliari,ovviamente a favore degli istituti di credito!!

  • davide

    Fincheeeeeeeeeee la barcaaaaaaaaaa va’aaaaaaaaaa lasciala andareeeee…
    siamo noi a fare la differenza,certamente ogni giorno guardo fuori e vedo macchine sempre piu’ nuove,gente ad ogni bar e locale,vestiti firmati…stiamo ancora troppo bene…..chi vede da fuori vede il blpaese,non i debiti dietro a tutto questo schifo di classe….noi abbiamo macchine vecchie,casa vecchia,vestiti made in china..pero’ non abbiamo bisogno di altro..i soldi che risparmiamo li spendiamo in viaggio all’estero….valutando il dopo italia!!!!!!!