Michael Jackson, Roma Memorial Tribute annullato


Michael Jackson, Roma Memorial Tribute annullato Il 25 giugno al Palalottomatica’, a un anno dalla more del mitico Re del Pop, Roma avrebbe dovuto ricordare Michael Jackson con un fantasmagorico spettacolo dal titolo “MJM Tribute” Michael Jackson’s Memorial Tribute, un grande evento che dal pomeriggio si sarebbe dovuto protrarre fino a notte fonda con un cast di artisti di fama mondiale e con avvincenti coreografie, scenografie tridimensionali ed effetti speciali 4D.

La scelta caduta sulla citta’ capitolina era di per se’ significativa visto che Michael aveva a cuore l’Italia e proprio a Roma nel 1988 aveva tenuto allo Stadio Flaminio il suo primo concerto senza i fratelli, e fu da qui che inizio’ con il “Bad Tour” la sua strepitosa carriera.

Stelle di prima grandezza come Dionne Warwick, Joss Stone, Akon, Missy Elliott, Lee John, Alfred McCrary le American Divas, per citarne alcune, avrebbero dovuto essere presenti sul palco insieme al fratello di Michael, Marlon.

Una parte dei proventi sarebbero andati in beneficienza, ma purtroppo tutto questo rimarra’ solo nelle intenzioni in quanto l’evento e’ stato annullato per mancanza di prevendite adesioni.

In realta’ le cose non sono andate bene fin dall’inizio tant’e’ vero che lo spettacolo, che inizialmente avrebbe dovuto tenersi allo Stadio Olimpico, era stato spostato per ragioni tecniche al Lottomatica, decisamente meno prestigioso.

Un vero peccato e un’occasione perduta per Roma e per i fan del grande Michael Jackson

michael jackson

Chiacchiere simili

  • Monica

    Tanto per la precisione, visto che si dicono soltanto sciocchezze su Michael, vorrei farvi notare che a Roma allo Stadio Flaminio, Michael ha dato il via alla tournèe estera del BAD Tour…. non del Dangerous Tour. Anche xkè l’album Dangerous è uscito nel 1991.
    Sarebbe opportuno che chi scrive si documentasse prima. Non è difficile.
    Inoltre, sarebbe opportuno chiarire che le poche adesioni non sono dovute ad una mancanza di interesse da parte dei fans, ma alla cattiva organizzazione, approssimativa e confusa.
    Grazie
    Monica

  • marta

    io credo ke molti fan non abbiano aderito non per mancanza di interesse, ma per altri svariati motivi…per esempio il prezzo del del biglietto!!!
    hanno capito ke sta roba veniva fatta solo a scopo di lucro!!!

    I LOVE MICHAEL

  • gianco

    io i biglietti li ho comprati e non capisco perchè i fan o presunti tali si siano lasciati
    sfuggire una occasione unica ….per omaggiare il re del pop.
    lui ne sarebbe stato felice. per quanto riguarda le spequlazioni ci sono e ci
    saranno sempre e i fan non possono farci niente.
    w il re.

  • LITTLE SUSIE

    anche noi avevamo i biglietti da maggio : 4 posti in tribuna.
    NON POSSIAMO CREDERCI!!!!!!!!
    VERGOGNA ITALIANI…ROMANI….NON SIETE STATI CAPACI DI RENDERE OMAGGIO A UN UOMO ECCEZIONALE COME MICHAEL. IL TRIBUTO DOVEVA ESSERE FATTO !AL DI Là DELLE CRITICHE AGLI ORGANIZZATORI.SI è PENSATO SOLO AL LATO ECONOMICO E SPECULATIVO MA NON ALL’UNICO VERO SCOPO DELL’EVENTO CHE ERA QUELLO DI RIUNIRE TUTTI I FAN ITALIANI ,E NON, SOTTO IL CIELO DI ROMA A CANTARE E BALLARE PER LUI IN UNA FANTASTICA CORNICE ARTISTICA. e’ VERò CHE FORSE CHI ORGANIZZAVA AVREBBE DOVUTO OCCUPARSI MEGLIO DI SPONSORIZZARE LO SPETTACOLO E DI FAR ARRIVARE OVUNQUE IL MESSAGGIO CHE QUESTO EVENTO,AL DI Là DI COSTI E RICAVI, ERA UNICO NEL SUO GENERE….ORA ANDATE PURE A SBALLICCHIARE E CANTICCHIARE A LUME DI CANDELA NELLE VOSTRE PIAZZE, A FAR SALOTTO COME UN SOLITO VENERDì SERA DA MOVIDA,MA VERGOGNATEVI VOI, CHE AVETE FATTO DI TUTTO PER GETTARE OMBRA SU QUESTO SHOW. COME TANTI HANNO VOLUTO GETTARE FANGO SUL POVERO M.J. dA LASSù VI GUARDA E ALZERà LE SUE SPALLE ,NEL VEDERE TUTTI I POSTI VUOTI CHE AVETE LASCIATO IN QUELLA ARENA…LUI PERò NON HA MAI LASCIATO E MAI LASCERA’ POSTI VUOTI , NELLE PLATEE DI TUTTO IL MONDO E NEI NOSTRI CUORI.
    NON AVETE MAI AMATO VERAMENTE MICHAEL ALTRIMENTI AVRESTE RIEMPITO QUELLO STADIO A QUALUNQUE COSTO, ANCHE SENZA RICEVERE NIENTE IN CAMBIO. l’INVIDIA VI DIVORA E SARà LA VOSTRA ROVINA.
    AHO, A BELLI!!! RICORDATEVE CHE ER GRANDE M.J. NON E’ DA ANNULLARE…AVEMO TUTTI FATTO NA FIGURA DE MERDA!!!!!
    EMBè ,SE POSSO DIRLA TUTTA…L’ITALIA è PAESE DI POETI, DI VIAGGIATORI….E DE …COJONI

  • Pingback: Randy Jackson, ricoverato in ospedale

  • I83

    Avendo seguito gli sviluppi dell’organizzazione di questo tributo, mi permetto
    di segnalare il fatto che, nonostante le dichiarazioni della Worldlive, i bassi
    livelli di vendita dei biglietti non sono affatto da attribuire alla scarsa
    attenzione dei fans per l’evento, bensì alla poca chiarezza e mancanza di
    professionalità degli organizzatori stessi.
    Quindi chiedo diritto di replica al comunicato stampa rilasciato dalla
    Worldlive.
    Facendo un breve riassunto, Alla prima conferenza stampa, Tale Samanta Zolla,
    presidente della Legend Music Awards e collaboratrice dell’organizzazione, ha
    dichiarato che Michael Jackson sarebbe ancora vivo, nonchè sarebbe stato
    presente all’evento in incognito. (può verificare le mie dichiarazioni inquanto
    risultanti da un articolo di vanity fair, scritto da una giornalista presente
    alla conferenza). Da qui le prime perplessità riguardo l’organizzazione.
    Ma non è tutto. L’elenco degli artisti è stato ripetutamente cambiato, sono
    stati cancellati i maggiori artisti nonostante il fatto che i cartelloni
    pubblicitari recassero ancora tali nomi. Effettivamente, fino al giorno prima
    della cancellazione, non era stato comunicato il cast definitivo (e sottolineo
    che mancavano 15 giorni all’evento). Se questo non fosse abbastanza, due giorni
    fa sono stati avvistati a Roma i cartelloni pubblicitari in cui si comunicava che l’evento
    sarebbe stato spostato dallo Stadio Olimpico al Palalottomatica, nonostante ciò
    l’organizzazione non ha dato comunicazioni ufficiali in merito al cambiamento
    sul sito dell’evento (anche se ne veniva data conferma telefonica a chi li
    contattasse) e i biglietti continuavano ad essere venduti per lo stadio
    olimpico.
    Aggiungo che la famiglia del signor Jackson, si è dissociata molto tempo fa da
    questo evento, ciò può essere verificato dall’account Twitter (accont
    verificato) di Randy Jackson http://twitter.com/randyjackson8, il quale in prima persona si è fatto portavoce
    dei seri dubbi sulla credibilità e affidabilità dell’organizzazione.
    Chiedo perciò cortesemente di rettificare l’articolo, o quantomeno aggiungere
    questi chiarimenti per correttezza d’informazione.
    I fan di Michael Jackson non l’hanno affatto dimenticato, a testimonianza di
    ciò ci sono i vari eventi organizzati da loro stessi in molte piazze d’Italia,
    Il fatto è che i fan di Michael, non sopportano i tentativi di sfruttare il suo
    nome, e si sono opposti a tutto questo come hanno potuto.
    Certamente il rammarico per non aver potuto organizzare un tributo all’altezza
    del grande artista e uomo che era Michael Jackson è in primo luogo nostro,
    anche se di questo non abbiamo nessuna colpa. Se questo tributo fosse stato
    organizzato onestamente, lo stadio olimpico sarebbe stato riempito in un batter
    d’occhio, come lo saranno invence le piazze italiane, a testimonianza del fatto
    Che il ricordo di Michael Jackson, uomo e artista, è più che vivo nei suoi
    fans.