Immigrati Rom: Cei contro Maroni


immigrati rom

Sulle dichiarazioni di Roberto Maroni che si era detto pienamente d’accordo con Sarkozy sull’espulsione dei Rom, clandestini comunitari o no, Monsignor Perego, della Conferenza Episcopale, ha dichiarato che l’Italia, a suo parere, non puo’ decidere espulsioni in modo indiscriminato in quanto c’e’ una politica comunitaria che stabilisce un diritto di insediamento e di circolazione. Peraltro come ha tenuto a precisare il Ministro dell’Interno Maroni l’Italia gia’ adotta da tempo una politica di rimpatrii assistiti e volontari e la Francia si e’ recentemente solo adeguata a quanto gia’ fa’ l’Italia.

Nei giorni scorsi un portavoce del Presidente francese aveva precisato che il programma di espulsioni rientra in apposite deroghe stabilite proprio a livello comunitario per salvaguardare la sicurezza dei singoli stati.

Le opinioni espresse da Monsignor Perego sono ovviamente legittime per quanto attiene all’aspetto umanitario del problema anche se la gestione dell’immigrazione clandestina e’ molto difficoltosa e le soluzioni sono ardue da trovare in un periodo in cui e’ gia’ difficile garantire una adeguata integrazione agli immigrati regolari.

Chiacchiere simili

  • matteo

    la politica comunitaria condanna la chiesa per i preti pedofili, la direttiva comunitaria è chiara a riguardo dei rom, se non hanno un lavoro devono essere espulsi, capito e pensate ai vostri problemi che ne avete tantissimi

  • http://alessiodibenedetto.blogspot.com alessio di benedetto

    SIAMO DEL TUTTO CONTRARI A QUESTE POLITICHE RAZZISTE DI SARKOZY E MARONI. MA SIAMO COERENTI. Quando la predica arriva dalla città medievale del Vaticano, che ha eliminato la pena di morte soltanto nel 2001, che è contro la libertà di stampa, contro i Gay, gli omosessuali, i DICO, I PACS, i matrimoni gay, contro unioni di fatto e il matrimoni dei preti, contro la libertà di culto e la sovranità popolare, in nome della sua visione totalitaria, intollerante ed illiberale che, da Costantino (IV sec.) in poi, l’ha contraddistinta in modo inequivocabile, contro le staminali, la maternità assistita, contro i comunisti e gli ebrei, contro i campesinos e la Teologia della liberazione, contro i processi per pedofilia a carico dei suoi chierici, contro i pagani, gli atei, contro tutte le altre religioni, contro il libero pensiero, contro la scienza e la conoscenza, contro la donna, le moderne tecnologie biomediche, la clonazione, l’esame prenatale, il parto indolore, l’inseminazione artificiale, contro la giustizia civile, contro le vittime di abusi sessuali clericali, contro i divorziati, i laici ed il relativismo, contro l’uso dei preservativi in Africa, contro il diritto costituzionale all’aborto, contro il testamento biologico, contro i diversi, contro Harry Potter e Dan Brown, contro tutto e tutti, allora diciamo:
    Non si può essere liberali ed altruisti ad intermittenza. Contro le leggi dell’uomo quando vi fa più comodo. In nome del vostro dio, quando egli parteggia per i vostri vizi criminali. Questo si chiama conflitto d’interesse e va avanti da duemila anni. È ora di finirla, monsignori!

  • rosi

    Dico ai vescovi che al Vaticano hanno molto spazio, possono metterli tutti lì.

  • Penelope

    Basta non ne possiamo più dei Vescovi e tutto il Vaticano, perchè non pensano a pregare? è questa la loro missione.

  • JERMHY

    SONO DACCORDO CON MARONI (eccelentemente)

  • matteoni

    solo Maroni può liberare delle persone non gradite / ne entrano tanti in Italia /basta ,abbiamo sprangato le nostre finestre e porte ,sembrano carceri , ma entrano spaccano rompono , ti mandano in ospedale se non al cimitero , non anno paura di nessuno , ci vuole una legge severa