Fiat: operai reintegrati per due di loro solo attivita’ sindacale


fiat melfi

Fiat: operai reintegrati per due di loro solo attivita’ sindacale Nello stabilimento di Melfi si stanno vivendo ore febbrili in attesa che si arrivi ad un accordo sul futuro dei tre operai licenziati e poi reintegrati dal Giudice del Lavoro. I tre operai oggi si sono presentati ai cancelli dello stabilimento Fiat e sono entrati per raggiungere il proprio posto di lavoro. Sono pero’ stati subito bloccati e a due di essi, in quanto sindacalisti, e’ stato solo concesso di svolgere attivita’ sindacale all’interno della fabbrica. Mentre a tutti e tre, al momento, e’ stata impedita la ripresa dei turni lavorativi.

Vivaci sono state le polemiche suscitate da questo atteggiamento giudicato antisindacale da Fiom che si e’ appellata anche al Presidente della Repubblica per chiedere un suo intervento presso la magistratura per costringere la Fiat a rispettare le decisioni del Giudice che aveva disposto l’annullamento del licenziamento e l’immediato reintegro dei lavoratori.

Chiacchiere simili

  • PASQUINO

    il giudice giuridicamente può anche reintegrare gli “operai” al posto di lavoro e non al posto di ostruzione al lavoro degli altri e l’azienda ha anche il sacro santo diritto di tutelare coloro che fanno il proprio dovere. al Sig. Bersani: gli umiliati sono coloro che quelli come me vanno tutte le mattine al lavoro facendo il proprio dovere e non quelli che del lavoro ne fanno uno strumento di ricatto, di menefreghismo e vandalismo costante pur di mantenere alta la tensione politica. SONO CON L’AZIENDA