Festa del Papà, poesie e filastrocche


Festa del Papà, poesie e filastrocche Il 19 marzo e’ San Giuseppe, il giorno della  Festa del Papa’.Fortunatissimi tutti i papa’ che oltre a celebrare il  loro onomastico avranno la fortuna di festeggiare anche la Festa del Papa’. Giuseppe e’ un nome di origine ebraica Josef  il suo significato e’ “accresciuto da Dio”, è il nome maschile piu’ diffuso nel mondo. Il personaggio più importante che ha portato questo nome è Giuseppe padre terreno di Gesù. Onomastico: San Giuseppe si festeggia il 19 marzo giorno anche dellla festa del papa’.  Altre varianti di questo nome sono:Pino/a, Giuseppina, Pinuccia/o, Giusy.

Il dono piu’ bello per il papa’ e’ senz’altro quello fatto dalle manine del proprio bambino, magari fatto a scuola o con un fratellino, non importa se non e’ perfetto ma per il vostro papa’ sara’ senz’altro il dono piu’ bello del mondo. Insieme al regalo possiamo aggiungere una poesia o una filastrocca dedicata alla “Festa del Papa‘”, di seguito potete trovare qualche spunto che magari puo’ esservi utile.

festa del papa' auguri frasi

Festa del Papa’, poesie e filastrocche

Papà devo dirti una cosa importante, non ridere sai, è interessante! E’ stata proprio brava la mia mamma a darmi un papà come te, sei il più simpatico che ci sia, sei proprio il papà che ci voleva per me.

Per la tua festa : un dono, un fiore, ma non sono io il regalo migliore? E se qualche volta ti prende la malinconia, pensa a me e ti ritornerà l’allegria.

E’ un giorno tanto bello la Festa del Papà, la stampa, la tivù fan pubblicità. Ed io che son piccino Ho tanta gioia nel cuore. E ogni mia parola è un petalo di fiore. Papà, ti voglio bene, restiamo sempre insieme, gli auguri più sinceri parlano di pace e felicità. Accogli questi auguri conservali nel cuore, ed io sarò per te un profumato fiore. Ti stringo forte al cuore, ti abbraccio con affetto, da oggi sarò più buono te lo prometto. Buona Festa Papà. Al mio Papà un bacio, un fiore al mio Papà con tanto amore che parla e dice che il mio Papà sia felice.

Dai, fermati, vieni qua ti voglio parlare caro papà. Mille cose hai da sbrigar,ma il tuo bambino dovrai ascoltar. Sei per me la stella più luminosa che illumina la mia vita e la rende preziosa. Sei veramente forte e coraggioso, sai essere dolce e premuroso. Ogni giorno mi infondi tanta serenità, fra le tue braccia provo un mare di felicità. Vorrei stare accanto a te tutte le ore, ancora di più… per manifestarti il mio amore. Oggi voglio aprirti il mio cuore e in questo abbraccio comunicarti il mio calore Oggi ho letto sul giornale a caratteri cubitali: “E’ la festa del papà!” Tanti auguri in quantità! Par che ogni giorno il babbo si diverta ed io resto a guardarlo a bocca aperta: come un pagliaccio il viso s’impiastriccia e a destra e a manca poi se lo stropiccia.

festa del papa'

Chiacchiere simili