Fendi: Nuova Collezione tra le polemiche


Fendi: Nuova Collezione tra le polemiche Oggi viene presentata la nuova collezione di Fendi nel meraviglioso contesto dell’isola galleggiante di Seoul capitale della Corea del Sud.

La sfilata avrebbe dovuto avere luogo l’11 maggio 2011 ma l’evento, secondo solo alla sfilata realizzata dalla stessa Fendi nel 2007 sulla Grande Muraglia, e’ stato rinviato a seguito delle vivaci proteste dell’associazione animalisti coreana che contestava l’impiego abituale da parte della maison italiana di inserti di origine animale nei suoi capi.

La citta’ di Seoul aveva subordinato l’autorizzazione a tenere la sfilata all’eliminazione di ogni capo confezionato con pellicce.

Dall’altra parte gli stilisti italiani si sono mostrati molto rigidi sulla impossibilita’ di eliminare tali capi in quanto gran parte degli stessi sono da sempre realizzati con pellicce e sottolineando anche che la collezione e’ gia’ stata preparata ed ha richiesto un lungo ed accurato lavoro che non puo’ essere vanificato.

Il meritevole atteggiamento dell’amministrazione coreana, largamente condiviso, purtroppo nei giorni scorsi ha dovuto sottostare alle severe regole del mercato e del profitto acconsentendo alla sfilata alla sola condizione, peraltro aleatoria, di limitare l’uso di capi in pelliccia.

Ovviamente le associazioni animaliste sono in rivolta ed hanno minacciato manifestazioni di massa contro l’evento ed una massiccia campagna di boicottaggio dei prodotti Fendi in tutto il mondo.

L’opinione pubblica d’altra parte e’ sempre piu’ sensibile ai problemi di preservazione della natura ed e’ fortemente indignata, soprattutto dopo le campagne che hanno portato a conoscenza del pubblico di pratiche brutali contro gli animali, spesso animali da compagnia come cani e gatti che in Cina vengono quotidianamente scuoiati vivi per utilizzarne le pellicce.

E’ anche opinione sempre piu’ diffusa che la fantasia, la creativita’ ed il genio degli stilisti italiani possa emergere a prescindere dall’impiego di animali, avvalendosi di prodotti ecologici di altissimo livello e analoga bellezza.

Chiacchiere simili