Anniversario nascita di Hans Christian Andersen, il logo di Google


Oggi Google con il suo logo celebra il 205° anniversario della nascita del grande scrittore danese Hans Christian Andersen, nato a Odense il 2 aprile del 1805 da una umile famiglia. Quando era ancora un bambino perse il padre e la sua famiglia piombo’ nella piu’ oscura miseria. L’ambiente della citta’ di Odense con le sue contraddizioni, con le tradizioni e la cultura popolare tramandata di padre in figlio permisero al giovane Andersen di formarsi una cultura e contribuirono ad ispirare le grandi opere che poi scrisse.

A soli 14 anni Christian Andersen si trasferi’ a Copenaghen dove grazie al direttore del teatro reale, che vide in lui le qualita’ del futuro grande scrittore, pote’ studiare e affermarsi come ballerino nell’ambiente artistico del regio teatro.

Al 1822 risalgono le prime pubblicazioni di composizioni ma non riusci’ ad affermarsi veramente fino al 1835 quando grazie alla pubblicazione del suo romanzo “L’Improvvisatore” pote’ permettersi di cominciare a viaggiare per l’Europa e poi anche fuori, documentando tali viaggi con suoi dettagliati resoconti.

Hans Christian Andersen e’ stato indubbiamente un autore poliedrico, che dimostro’ di essere in grado di poter passare agevolmente dal romanzo alla tragedia o dalla poesia alle favole. Proprio grazie soprattutto a queste ultime e’ diventato famoso ed ancora oggi le sue novelle vengono raccontate ai bambini di tutto il mondo. La sua abilita’ consisteva nell’inviare ai bambini messaggi sui maggiori valori della vita utilizzando un linguaggio facile e a loro accessibile. Cosa che fino ad allora non era stata fatta da nessuno.

Hans Christian Andersen morì il 4 agosto 1875 a Copenaghen dove fu sepolto in pompa magna e dove sono tuttora conservati i suoi manoscritti originali nel museo a lui dedicato nella capitale danese.

Tra le sue fiabe piu’ famose ci corre l’obbligo di ricordare La Sirenetta, Il Brutto Anatroccolo, La Principessa sul Pisello, La Piccola Fiammiferaia, Hans e Grethel.

hans christian andersen

Chiacchiere simili